Perché i brand dovrebbero collaborare con i  creator di UGC per creare connessioni autentiche

Oggi la sfida più grande per i brand è pubblicare sui social media post che possano piacere agli utenti, ovvero contenuti autentici con cui potersi identificare. I creator di contenuti generati dagli utenti (UGC) sono la risposta a questa sfida?

impact Why brands should partner with UGC creators to build authentic connections
Olivia Savage
Olivia Savage
Senior Marketing Strategist, Creator Growth and Engagement
Read time: 10 mins

Sia che si tratti di sfoggiare l’ultimo lancio della collezione del proprio designer preferito o di condividere un #GRWM (Get ready with me – Prepariamoci insieme) per una serata galante, gli utenti dei social media immortalano costantemente momenti in cui utilizzano i loro prodotti preferiti da condividere online.

Questa tendenza si chiama contenuto generato dagli utenti (UGC) ed è uno dei modi migliori per mostrare esperienze autentiche legate al tuo brand a un pubblico più vasto. Infatti, l’80 % dei consumatori consulta i contenuti pubblicati da altre persone su un prodotto prima di acquistarlo.

I clienti, i sostenitori più fedeli del brand e gli stessi dipendenti possono pubblicare contenuti per la tua azienda, oppure è possibile assumere creator che producano contenuti realizzati per il tuo brand. A differenza degli influencer tradizionali, questi nativi digitali collaborano con le aziende utilizzando brief creativi per creare contenuti specifici per il brand (senza l’intenzione di condividerli sui loro canali social).

L’Influencer Marketing Hub ha rilevato che nel 2023 la creazione di UGC era l’obiettivo principale delle campagne di influencer marketing (45%). Questo tipo di contenuti è così efficace perché funziona come pubblicità passaparola. Approfondiamo un po’!

KPunti di forza
  • I creator di UGC forniscono contenuti che i brand possono condividere sui loro canali di marketing senza ricevere riconoscimenti o alcuna attribuzione
  • I contenuti UGC si concentrano più sull’esperienza e sull’informazione piuttosto che sull’intrattenimento
  • I contenuti UGC sono un modo conveniente per alleggerire il lavoro dei team interni e produrre una grande quantità di contenuti per più canali

Un rapido ripasso sugli UGC: presentare esperienze di prodotti in cui identificarsi

Scorrendo sui social media, ci si imbatte in contenuti che mettono in evidenza le esperienze con il brand da parte degli utenti comuni. Questi contenuti “realizzati sul momento” consentono agli spettatori di vedere i prodotti in azione senza sentire la pressione diretta del brand (come invece avviene con la pubblicità tradizionale).

La collaborazione con i creator di contenuti generati dagli utenti (UGC) cattura gli stessi momenti, ma in un modo che si allinea alle campagne del tuo brand. Questi professionisti producono video, immagini e altri media che mettono in evidenza i vantaggi del prodotto, li mostrano in azione o offrono recensioni oneste dei prodotti.

I creator di contenuti UGC possono accettare un prodotto come compenso, ma molto spesso lavorano con tariffe forfettarie. I contenuti UGC si distinguono per la loro spontaneità e naturalezza, in cui gli utenti si identificano più facilmente. Molto diversi da alcuni contenuti altamente stilizzati e in stile hollywoodiano presenti sui social media.


In che modo le partnership con i creator di UGC si distinguono dal lavoro con gli influencer

Indubbiamente, gli influencer hanno introdotto un modo completamente nuovo di promuovere prodotti e servizi. Raggiungere il pubblico attraverso gli influencer è altamente vantaggioso e redditizio per i brand. Tuttavia, si sta assistendo a un aumento dei creator di contenuti generati dagli utenti (UGC) poiché offrono servizi volti a creare contenuti coinvolgenti e informativi per i brand. Questi due aspetti, in ogni caso, sono entrambi fondamentali per la tua strategia di marketing.

Gli influencer gvengono pagati per creare video, immagini o blog da condividere sui loro canali. I brand li ingaggiano per creare un certo numero di post stabiliti in cambio di un compenso. Vengono pagati attraverso diverse modalità, che includono un pagamento per ogni post, in base al numero di azioni compiute (mi piace, interazioni, clic, eccetera) e persino, in fasi successive del funnel, come affiliati. 

I brand possono acquistare i diritti di licenza sui contenuti degli influencer, di solito negoziati nel contratto.

Heyitsjenna instagram post

Heyitsjenna collabora con HelloFresh per una campagna di sponsorizzazione a pagamento

I creator di UGC offrono un servizio ai brand. Producono video e immagini sulla base di un brief pubblicitario, al solo scopo di essere utilizzati dai brand nei loro canali di marketing. Questi creator non fanno affidamento sul loro pubblico. In genere lavorano con tariffe forfettarie o accettano dei prodotti come compenso (di solito all’inizio della loro carriera).

cocokind instagram post

Cocokind collabora con dei creator UGC per mostrare i prodotti su Instagram.

I contenuti degli influencer sono tipicamente più stilizzati e curati, mentre i creator di UGC si concentrano di più sulle informazioni e sull’esperienza che sull’intrattenimento e sull’estetica. 

Ecco una rapida panoramica sulle diverse tipologie di partnership

*NOTA: Gli influencer possono anche essere dei creator UGC. In genere i brand commissionano questo tipo di lavoro al di fuori del contratto della loro campagna pubblicitaria con gli influencer.


3 motivi per lavorare con i creator di UGC per tua prossima campagna pubblicitaria

Oggi i consumatori non hanno più fiducia nella pubblicità tradizionale. Quando notano nel loro feed dei post di persone più simili a loro, sono più propensi a prestare attenzione. Queste esperienze dirette e autentiche permettono ai consumatori di vedere se stessi mentre utilizzano il tuo prodotto. Ecco altre tre motivi per includere gli UGC nella tua strategia di marketing.

1. Un’aggiunta conveniente alle campagne degli influencer

Gli influencer svolgono un ruolo fondamentale nel successo della tua strategia di marketing. Tuttavia, i costi aumentano quando si collabora con creator macro e mega. Inoltre, questa tipologia di creator preferiscono partnership di lunga durata con i brand.

I creator UGC, invece, solitamente lavorano con tariffe forfettarie che sono abbastanza ragionevoli. Otterrai contenuti di qualità che sembreranno post quotidiani sui social, senza sfiorare il tuo budget. Puoi commissionare ai creator UGC dei video singoli oppure assumerli per progetti più continuativi. 

2. Alleggerire il carico di lavoro del tuo team

Diciamo la verità. La maggior parte dei team di marketing interni ha sempre da fare. L’esternalizzazione delle creazioni pubblicitarie offre al tuo team un meritato respiro e fornisce una ricca riserva di contenuti da cui attingere. Inoltre, i creator sanno esattamente cosa funziona sui social media e cosa no. È come avere un esperto del pubblico target e un etnografo a tua disposizione.

In aggiunta, il tuo team può collaborare con numerosi creator per generare contenuti mirati per diversi target di pubblico. È possibile creare velocemente molti video, immagini e articoli blog da riutilizzare nel corso dell’anno.

BBQguys commissioned UGC content

BBQGuys ha commissionato dei contenuti UGC all’influencer Yolande Kelly da riproporre per la propria campagna pubblicitaria

3. Un impatto positivo sulle decisioni di acquisto

Le persone vogliono un’esperienza più spontanea e umana quando navigano sui social. I contenuti UGC favoriscono un senso di appartenenza e creano una vera e propria comunità intorno al tuo brand. Quando i consumatori vedono qualcuno come loro utilizzare un prodotto sono più propensi a prendere parte a quel momento. 

Molti consumatori ritengono che gli UGC influenzino le loro decisioni di acquisto quasi nove volte di più rispetto ai contenuti degli influencer e 6,6 volte di più rispetto ai contenuti brandizzati.

Meg Reily instagram story

Meg Reily collabora con Bowlero, promovendo le uscite serali attraverso le storie di Instagram


Iniziare con i contenuti UGC

Quando si lavora con i creator, è imperativo tenere presente gli obiettivi della propria campagna. Spesso, questi esperti sviluppano tipologie di contenuti mirati per i brand con cui collaborano.

Ecco alcune considerazioni da fare quando si seleziona il tipo di contenuto.

I video più brevi sono i più popolari

TikTok ha trasformato i video di breve durata nella caratteristica dominante dei social media, con piattaforme come Instagram e YouTube che ora danno maggiore rilievo ai contenuti più brevi rispetto ad altri formati. 

Le persone amano i contenuti che si possono guardare velocemente per poi passare subito ad un altro contenuto. Hashtag come #GRWM (get ready with me – prepariamoci insieme), #ASOM (as seen on me – come visto su di me) e #TikTokMadeMeBuyIt mostrano i prodotti in uso e mantengono i consumatori in linea con le tendenze.

Charlene Bourne tiktok

Charley Bourne ha repostato un video che ha più di 250 milioni di view usando l’hashtag #tiktokmademebuyit. 

Le foto possono mettere in evidenza il tuo prodotto senza essere “invadenti”

Le persone navigano sui social per sentirsi ispirate, intrattenute o per imparare qualcosa di nuovo. Quando il tuo brand pubblica immagini di persone riprese nella loro vita di tutti i giorni, riesce ad apparire più naturale e spontaneo. 

Instagram è stato progettato per la condivisione di foto e di contenuti che potessero catturare le persone nei loro momenti migliori.  

Vicidolls post

Vici Collections lavora con i creator UGC per mostrare il loro stile personale 

Le recensioni possono avvicinare gli spettatori a vivere l’esperienza

Le recensioni degli utenti che sperimentano il prodotto durante le riprese funzionano come la pubblicità passaparola. Questi video di lunga durata mostrano di solito il creator dal processo di acquisto fino all’esperienza del prodotto e spesso sono quelli che ottengono i migliori risultati su YouTube e Facebook. 

Daymon Patterson è famoso in tutto il mondo per le sue recensioni gastronomiche, con alcuni video che vantano più di 11 milioni di visualizzazioni. È esilarante, coinvolgente ed è riuscito a creare una community che condivide il suo amore per il cibo. 

Daymon Pattersons youtube post

Le esilaranti recensioni di Daymon Patterson’s  sul cibo fanno guadagnare milioni di visualizzazioni ai brand. 


Scoprire e assumere creator UGC per il proprio brand

Per trovare il creator che fa al caso tuo è necessario identificare il tipo di contenuto che si vuole creare e la piattaforma su cui si desidera pubblicare. Dopodiché è possibile cercare “creator UGC” su quella piattaforma specifica con l’aggiunta della “categoria” desiderata.

Puoi anche utilizzare la funzione “esplora” su Instagram o TikTok per trovare i creator della tua nicchia. Considera il tuo pubblico e valuta quali tipi di creator potrebbero avere maggiore risonanza con esso. Mira a collaborare con un insieme diversificato di creator, al fine di rendere i tuoi contenuti il più inclusivi possibile.

Ugc creator design instagram search

Cerca i creator UGC usando delle parole chiave specifiche sulle piattaforme migliori per il tuo brand 

In alternativa, lavorare su una Partnership Management Platform consente di scoprire, coinvolgere e selezionare i creator inseriti nel database di utenti. Questi database dispongono di funzionalità di ricerca AI che consentono di individuare esattamente i creator che si desidera assumere, fornendo al contempo informazioni sulle loro prestazioni prima di coinvolgerli.

Il Marketplace di Impact.com ti da accesso diretto ai migliori creator a livello globale 

Scopri di più: la Casa di Moda Coach collabora con il team di impact.com per produrre 211 contenuti UGC per i post di Instagram, per le stories e per i reels. Il risultato? Più di 2,3 contatti raggiunti.

Pagare un creator UGC in base al suo valore

In un’intervista con Business Insider, la creator Kristen Bousquet suggerisce che i creator dovrebbero farsi pagare almeno $100/£90 per le immagini e $300 /£270 per i video. Questo video di TikTok di @blogginwithzara spiega che la media è dagli $80/£72 a $150/£135 per i video. Tuttavia altri creator più esperti possono anche richiedere fino a $500/£450 per il loro lavoro. 

Prima di assumere dei creator di UGC considera il budget del tuo brand e stabilisci gli obiettivi della campagna. Spiega ai creator quali sono i tuoi obiettivi e informali sulla natura del progetto prima di chiedere le loro tariffe. È più facile per i creator fornire preventivi una volta compresa la portata del progetto.


5 step fondamentali per quando si lavora con i creator di UGC

Per una campagna pubblicitaria di successo servono due parti. Una volta trovati i candidati, segui questi 5 passi per una riuscita assicurata:

1. Definisci in modo chiaro gli obiettivi e le aspettative

Scegli il tipo di contenuto, il formato e la tempistica di produzione. Fornisci un brief creativo dettagliato e dedica del tempo a una telefonata preliminare per esaminare i dettagli del progetto prima di iniziare.

2. Firma un contratto

Prima di iniziare con il progetto, concordate le principali consegne, il compenso e i termini di utilizzo dei contenuti. Collabora con il tuo team legale per redigere un contratto formale che definisca chiaramente i termini dell’accordo.

3. Condividi risorse di branding

Fornisci ai creator un quadro di riferimento per la messaggistica, le linee guida del brand e altre guide di stile per l’allineamento dei contenuti. Crea un mood board con diverse immagini visive per dar loro un’idea del look e dello stile desiderato.

Una volta condivise le tue idee e linee guida, lascia che i creator creino. Uno degli aspetti più importanti delle relazioni con i creator è concedere loro la libertà di lavorare con la loro creatività senza limitare il loro genio.

4. Monitora la performance

Identifica gli indicatori chiave di performance (KPI) relativi all’engagement, al reach, alle impression e alle conversioni che vuoi monitorare. Stabilisci un sistema affidabile a cui fare riferimento e tieni informati i creator in modo che possano produrre contenuti più performanti.

5. Fornisci un feedback

Collabora attivamente con i creator per garantire contenuti all’altezza delle tue aspettative e perfettamente in sintonia con il tuo brand. Ciò può includere non solo la revisione dei contenuti, ma anche la condivisione di feedback costruttivi, di linee guida dettagliate e la risposta tempestiva a ogni domanda.

3 brand che stanno ottenendo successo con i creator UGC

Cerchi ispirazione su come iniziare a lavorare con i creator di UGC? Ecco tre brand che lo stanno facendo nel modo giusto. 

1. Glossier

Il brand di bellezza  Glossier, che vende direttamente ai consumatori (DTC), lavora regolarmente con dei creator per condividere foto o video su come utilizzano i prodotti Glossier nella loro vita quotidiana. Ogni video viene girato con uno smartphone, e non sembra curato o preparato, ma cattura solamente un momento di routine quotidiana del creator.

Fonte: Glossier

Questo approccio così spontaneo e autentico ha aiutato il brand a creare una community fedele di clienti. Glossier utilizza anche l’influencer marketing anche per i suoi account sui social media. Lo stile raffinato degli influencer e i contenuti UGC autentici si adattano entrambi perfettamente al pubblico di Glossier.

2. Airbnb

L’account Instagram di Airbnb è pieno di foto scattate dai suoi clienti. Il brand propone immagini dall’aspetto autentico che appaiono modificate con un ritocco minimo. Queste immagini si discostano notevolmente dalle foto notevolmente modificate che spesso vengono condivise dai travel blogger su Instagram. Il brand, invece, si dedica alla creazione di immagini suggestive, capaci di stimolare la fantasia degli spettatori e di fargli vivere l’esperienza in prima persona.

Se da un lato il brand condivide dei contenuti UGC con i suoi clienti, dall’altro collabora con dei fotografi per creare immagini autentiche che incoraggino gli spettatori a prenotare un soggiorno.

Fonte: Airbnb

Airbnb ha sapientemente trasformato una situazione potenzialmente negativa in un trionfo UGC.Di fronte al caso di Alix Earle, che conta 5,3 milioni di seguaci su TikTok, truffata da uno dei loro host, l’azienda ha risposto prontamente offrendo una lussuosa villa al suo team. Il risultato? Un post di gratitudine creato dalla ragazza ha rapidamente guadagnato oltre 2 milioni di visualizzazioni in sole cinque ore, dimostrando l’efficacia dell’approccio UGC nel catturare l’attenzione e generare engagement.

3. Adobe

In alcuni casi, i prodotti Adobe possono apparire complessi per l’utente medio, rendendo arduo comprenderne gli scenari di utilizzo senza assistere alla loro effettiva esecuzione.

Per superare questa sfida, Adobe ha adottato un approccio creativo, presentando immagini create dai propri clienti per mettere in risalto le potenzialità dei suoi software e consolidare il legame con la propria community. 

Fonte:Twitter


Punti di forza: Collaborare con i creator di UGC per creare dei contenuti UGC di alta qualità e che piacciano al tuo pubblico 

Più accessibili e convenienti rispetto agli influencer di grande portata e alla produzione interna di contenuti, i creator di UGC rappresentano un’ottima soluzione per i brand che mirano a veicolare contenuti genuini e con cui le persone possono facilmente identificarsi. La chiave del successo è fornire aspettative e linee guida chiare ai creator, lasciando loro lo spazio per essere creativi.

Desideri collaborare con i creator di UGC che garantiscono un notevole ritorno sull’investimento (ROI)? Scopri di più su costruire un’autentica fiducia nel brand attraverso le partnership con i creator.


FAQ: i creator UGC

Come guadagnano i creator di UGC?

I creator di UGC guadagnano facendosi pagare i post sponsorizzati. I brand pagano i creator di UGC perché creino contenuti autentici che abbiano una risonanza con il loro pubblico di riferimento. Alcuni creatori UGC possono ricevere compensi attraverso prodotti e campioni gratuiti. 

Un influencer può essere un creator di UGC?

Gli influencer e i creator di UGC adottano approcci diversi nella creazione e nella distribuzione dei contenuti. Gli influencer di solito creano contenuti pertinenti e li condividono con il loro pubblico. 

Come si trovano i clienti per gli UGC? (iscriviti a Marketplace di impact.com)

Il modo migliore per trovare clienti UGC è iscriversi al Marketplace di impact.com. Con questa piattaforma è facile trovare brand che corrispondano al tuo stile di creazione di contenuti. La piattaforma consente di entrare facilmente in contatto con nuovi clienti, di essere pagati più velocemente e di generare entrate dalle partnership esistenti e da quelle nuove.

 

Stay in the know. Get our monthly newsletter right in your inbox.

Congratulations!

You have successfully signed signed up to our newsletter. Keep an eye on your inbox...

Invalid email

impact.com values your privacy.